Il Paguro - piccola casa per giovani europei
agrorinasce

logo ilpaguroil paguro, piccola casa per giovani europei

Il Paguro è un centro di ospitalità e aggregazione giovanile che sorge a Casapesenna (Caserta) in un bene confiscato alla criminalità organizzata.

Il Paguro è uno spazio concreto di interculturalità, dove giovani provenienti da più paesi Europei potranno convivere, condividere e cooperare, ed impegnarsi in percorsi di cittadinanza europea che vanno dall’attività culturale, al volontariato, alla formazione professionale.

In quest’ottica l’attività di accoglienza del paguro è legata alle attività associative di GIOSEF – Italy ossia:

  • Scambi giovanili Internazionali;
  • Attività di volontariato europeo (EVS);
  • Ospitalità per tirocinanti internazionali;
  • Campi di Lavoro;
  • Attività di sensibilizzazione alla cittadinanza.
  • Servizi di hostellig internazionale.

la rete di relazioni internazionali rappresenta una delle peculiarità del progetto del Centro Euromediterraneo della Gioventù.

Il Paguro si pone in connessione con molti altri centri della Gioventù Europei, in particolare lavora per diventare nel più breve tempo possibile uno degli Youth Centre che rispondono al Quality Label del Consiglio d’Europa.

Attività

Il Paguro, essendo un centro EuroMediterraneo della Gioventù realizzerà gran parte delle proprie attività grazie ai principali programma europei di mobilità. In particolare accoglierà partecipanti alle seguenti attività:

SCAMBI GIOVANILI

Gli Scambi giovanili permettono a uno o più gruppi di giovani di essere ospitati da uno o più gruppi di altri paesi, per partecipare insieme a un comune programma di attività. Questi progetti prevedono la partecipazione attiva dei giovani e sono strutturati in modo da consentire loro di acquisire conoscenza e coscienza di diverse realtà socioculturali, imparando gli uni dagli altri e rafforzando la propria consapevolezza di essere cittadini europei.
Uno Scambio giovanile è un progetto che riunisce gruppi di giovani di due o più paesi, fornendo loro l’opportunità di discutere e confrontarsi su vari temi e allo stesso tempo acquisire conoscenze su altri paesi e culture. Uno Scambio giovanile è basato su una partnership transnazionale tra due o più promotori provenienti da paesi diversi.
Uno Scambio giovanile può essere bilaterale, trilaterale o multilaterale a seconda del numero dei paesi coinvolti.

ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO EUROPEO

Lo scopo del Servizio Volontario Europeo (SVE) è quello di promuovere solidarietà, cittadinanza attiva e comprensione reciproca tra i giovani.
Il Servizio Volontario Europeo permette ai giovani di impegnarsi nel volontariato per un massimo di 12 mesi, in un paese diverso da quello di residenza. L’esperienza accresce la solidarietà tra i giovani ed è un vero "servizio di apprendimento". Infatti, oltre ad operare a favore delle comunità locali, i volontari apprendono nuove capacità e nuove lingue, entrando in contatto con nuove culture.
Un progetto SVE può svolgersi in vari settori o aree di intervento, come cultura, gioventù, sport, assistenza sociale, patrimonio culturale, arte, protezione civile, ambiente, sviluppo cooperativo, ecc. Il Paguro è il luogo ideale per accogliere coloro che intendono svolgere un periodo di volontariato nel territorio tra Napoli e Caserta.

OSPITALITÀ PER TIROCINANTI INTERNAZIONALI

L’Unione eruopea promuove programi di mobilità internazionale di giovani che devono effettuare dei percorsi di formazione professionale. In particolare si mira a sostenere coloro che partecipano ad attività di formazione e formazione continua nell’acquisizione e utilizzo di conoscenze, competenze e qualifiche per facilitare lo sviluppo personale, l’occupabilità e la partecipazione al mercato del lavoro europeo; incrementare l’attrattiva dell’istruzione e della formazione professionale. In quest’ottica il Paguro ospita i tirocinanti provenienti da tutta Europa che grazie all’associazione GiosefItaly e suoi partner. Grazie a questi ultimi, il Paguro diventa anche un HUB che interconnette imprese, tirocinanti ed enti di intermediazione.

CAMPI DI LAVORO

I campi di volontariato (in Italia e all’ estero) sono un’esperienza concreta, di attività manuali e di animazione rivolte alla realizzazione di progetti nei settori della pace, dell'ambiente, dell’archeologia, della solidarietà e della cooperazione internazionale. In particolare in quelli internazionali si sperimentano esperienze, conoscenze e scambi culturali con realtà sociali e culture diverse. Tutti i campi prevedono momenti di formazione attraverso lo studio, il dibattito e l'approfondimento di argomenti connessi al progetto. I campi di lavoro volontario hanno 2 tipi di finalità: da una parte vi è il lavoro volontario al servizio della società; dall'altra la formazione di una cultura internazionale attraverso rapporti interpersonali e di vita comunitaria con giovani e culture diverse.

HOSTELLING

Gli Ostelli della Gioventù sono alloggi economici di buona qualità in cui è possibile trascorrere delle vacanze in ambienti molto accoglienti e prezzi molto accessibili. Indicato soprattutto ad un pubblico giovanile in quanto permette di esplorare in modo economico diverse regioni e soprattutto conoscere diverse culture e persone.

Aprire un ostello della Gioventù all'interno di un bene confiscato ha un duplice vantaggio, ossia quello simbolico di recuperò alla legalità di una struttura, sia di animazione del territorio, grazie all'indotto economico e sociale che potenzialmente si può realizzare in territori svantaggiati.

Occorre sottolineare che benchè posizionato fuori dai circuiti soliti del turismo campano, gli ostelli vivono di turismo proprio, rientrando a far parti di reti e networks internazionali, che garantiscono una presenza minima di turisti. Inoltre attivando un buon servizio di “Navetta” si può ridurre il gap competittivo definito dalla distanza dai poli turistici.

Altri due punti di forza sono, in primis la possibilità di realizzare attività di progettazione europea giovanile, come meglio descritto in seguito, e in secundis la possibilità di stringere rapporti e relazioni con la comunità religiosa locale che promuove e sostiene il turismo religioso sul territorio, grazie all’importanza della figura di Don Peppe Diana, che spinge molti giovani pellegrini a visitare i territori di Casal di Principe e di Casapesenna.

Seguici su facebook

Cerca nel sito